Dialoghi con l’Autore – Piero Danieletti – 21.02.2019

Dialoghi con l’Autore 

Giovedì 21 febbraio 2019

Presentazione del libro di Piero Danieletti «Donne di nome Elena»

ore 20:45 – Biblioteca Civica – piazza Brolo San Vito – Lomazzo

Quattro donne sembrano avere in comune solo il nome. Un romanzo d’amore con tutte le sue innumerevoli implicazioni, brillanti come gli impalpabili raggi di luce diffuse dalle sfaccettature di una pietra preziosa. L’amore è complesso, ma fondamentale ed imprescindibile per l’esistenza degli esseri viventi, specie gli umani.

_______________________________________

Il tema principale di questo romanzo è l’amore.Per avvicinarsi alla delineazione delle innumerevoli implicazioni del sentimento d’amore, brillante come gli impalpabili raggi di luce diffusi dalle sfaccettature di una pietra preziosa, complesso ma fondamentale ed imprescindibile per l’esistenza degli esseri viventi, specie per gli umani.Quattro donne che sembrano avere in comune solo il nome, tuttavia, direttamente o indirettamente, collegate da un unico filo conduttore: Paolo. Insieme a numerosi altri personaggi, vivono attorno alla metà del Milleottocento tra Milano e l’immediata zona rurale verso Monza. Le implicazioni delle immancabili storie d’amore, frammiste ai ricorrenti tratti riflessivi dell’esistenza umana, si alternano e si susseguono con pochi intrecci e semplici trame, come semplice è la tela di sacco. I nostri personaggi non hanno una partecipazione attiva agli eventi storici, così densi in quel periodo ed in quella zona, le cui conseguenze, seppure di riflesso, ricadono su di loro condizionandone l’esistenza.Elena Cortinovis Nata tra la servitù nella casa padronale di Cascina Torralta, dove, per tutta la vita, combatte le avversità per ottenere e difendere le migliori condizioni di vita per il figlio Paolo e per sé.Elena Martori Subisce l’emarginazione del pregiudizio, generato dalla superstizione e della cattiveria mascherata da tradizione che, crudele, la colpisce già da neonata. Sarà la sposa di Paolo.Elena Acquaviva Da giovane lavandaia sui navigli milanesi a guida militare del popolo Uruguayano degli Onasija. Combatte al fianco di José Garibaldi a San Antonio, ma per uno scopo diverso da com’è raccontato dalla storia.Donna Elena Ultima nata della facoltosissima famiglia ducale Curtis – La Majrola, Ghiringhelli. Rimasta senza patrimonio ereditario, se ne ricostruisce uno proprio con l’impiego di armi non convenzionali, ma tremendamente più efficaci.

_______________________________________

INDICAZIONI STRADALI:

Biblioteca Civica Giuseppe Canobbio

piazza Brolo San Vito, 4 – Lomazzo 

Per ulteriori info è possibile chiamare la biblioteca allo 02.96372166

____________________________________________________________

Cicli di Letture e Cicli di Incontri con l’Autore in Biblioteca – Rassegna Completa: apri link