I colori della Misericordia è il titolo dall'evento artistico - spirituale

che si terrà Venerdì 14 Ottobre 2016 a Lomazzo a cura della Comunità Pastorale

e con la collaborazione dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Lomazzo,

l’Istituto Comprensivo e il Liceo Artistico “F. Melotti” di Lomazzo

con la guida autorevole di Luca Frigerio, giornalista, scrittore ed esperto d'arte.

La serata si svolgerà presso la chiesa di San Siro, alle 20:45

con ingresso libero e gratuito.

 

Luca Frigerio propone un viaggio fra arte e fede sui temi del Giubileo della Misericordia, “rileggendo” le parabole del Buon Samaritano e del Figliol prodigo attraverso i capolavori di Van Gogh e di Rembrandt, ma anche le Opere di misericordia nella straordinaria interpretazione del Caravaggio, fino alla diffusa e venerata immagine della Madonna della Misericordia di Piero della Francesca.

La conferenza vedrà la partecipazione della Schola Cantorum di Lomazzo, diretta dal maestro Ezio Berlusconi e di un trio strumentale composto dai professori Tatiana Balocco, pianoforte - Anacleto Giandomenico, clarinetto - Ilario Pillitu, sassofono, docenti dell’Istituto Comprensivo di Lomazzo.

 

Un evento artistico-spirituale di grande densità, per addentrarsi nella lettura profonda

e nel significato più autentico di alcuni fra i più eccezionali capolavori

della storia dell'arte.

 

Da non perdere!

 

 

________________________________________________________________

 

LUCA FRIGERIO

Lo scrittore Luca Frigerio è un volto ormai noto nella nostra comunità.

Nel 2013 con la sua guida è stato svolto il percorso culturale sul tema delle Cene Ultime, ovvero l’Ultima Cena nell’Arte, a partire dalle ricerche condotte dall'autore tra arte e teologia, tra l'espressività pittorica e il significato profondo delle opere d'arte. 

Luca Frigerio, 42 anni, giornalista e scrittore, è redattore dei media della diocesi di Milano, per i quali cura la sezione culturale. Autore di saggi critici, di inchieste e di reportage televisivi sul patrimonio artistico italiano, collabora con la Galleria San Fedele e con altre realtà culturali milanesi realizzando corsi e incontri sull’arte sacra, con particolare attenzione al simbolismo medievale.

________________________________________________________________

 

PER APPROFONDIRE - I TESTI DI LUCA FRIGERIO

 

     

 

Caravaggio: la luce e le tenebre - Luca Frigerio

Quella di Michelangelo Merisi detto il Caravaggio, nato a Milano nel 1571, morto neppure quarantenne su una spiaggia della Maremma nel 1610, è una pittura impastata di colore e di sangue, di cielo e di terra. Se ne intuisce il disagio esistenziale insieme alla gioia di vivere. La disperazione alternata alla speranza. L'esuberante sensualità accanto alla spiritualità più elevata. La luce e le tenebre, appunto. Questo libro propone un viaggio in undici tappe, attraverso altrettanti capolavori a soggetto sacro, per cercare di capire perché Caravaggio ha dipinto quel che ha dipinto proprio in quel modo, fra successi e rifiuti. Ma soprattutto per scoprire la figura e l'opera di un maestro straordinario, che più di ogni altro artista del passato riesce a parlarci con forza dei grandi temi della vita. Cercando nel quotidiano l'eterno.
«Un testo magistrale. - scrive mons. Timothy Verdon nella prefazione - Concreto ed esatto, ben documentato, ma anche con un senso drammatico, un linguaggio mediatico, un fiuto per curiose affinità e significative incongruenze. Uno stile che sarebbe piaciuto allo stesso Caravaggio».


Cene ultime: dai mosaici di Ravenna al Cenacolo di Leonardo - Luca Frigerio

L'Ultima cena che Gesù consuma insieme ai discepoli alla vigilia della sua passione è uno dei momenti più intensi e drammatici nel racconto dei Vangeli. Ma è anche il fulcro del Mistero cristiano, il momento cioè in cui quel Dio che si è fatto uomo per amore offre il suo stesso corpo e il suo stesso sangue come cibo e bevanda di salvezza, in un memoriale ancor oggi celebrato da milioni e milioni di fedeli in tutto mondo. Per questo l'arte cristiana, nei secoli, ha riprodotto innumerevoli volte questo mistico banchetto di duemila anni fa, sottolineandone ora il significato sacrificale, ora la rivelazione del tradimento di Giuda, ora il momento dell'istituzione dell'eucaristia. Ma spesso riunendo tutti questi aspetti in un'unica immagine di forte impatto visivo e di profonda valenza simbolica. In queste pagine vengono presentate alcune straordinarie opere che hanno per tema proprio l'Ultima cena, dai lucenti mosaici di Ravenna del VI secolo agli espressivi rilievi della scultura romanica, dai mirabili affreschi di Giotto alla raffinata pittura di Beato Angelico, dalle sorprendenti tavole dei maestri fiamminghi alle incantevoli composizioni rinascimentali del Ghirlandaio e del Perugino. Fino a quel capolavoro assoluto che è il Cenacolo di Leonardo da Vinci, vertice insuperato e insuperabile dell'arte di tutti i tempi.

________________________________________________________________