PROSSIMO INCONTRO APERTO A TUTTI: GIOVEDI' 5 MAGGIO 2016 SALA GARIBALDI - 

A quanti hanno subito un furto, a coloro che temono di poter essere vittima di un furto, e a tutti coloro che sono sensibili al tema della sicurezza del territorio, consigliamo di aderire al progetto del Controllo del Vicinato.

Si tratta di una rete per condividere informazioni utili tra vicini e abitanti di uno stesso quartiere o del paese, riguardanti anomalie, situazioni di allarme, segnalazione di movimenti sospetti, richieste di vigilanza, e precauzioni in materia di sicurezza.

_____________________________

COME FARE PER ADERIRE

Il gruppo di Controllo del Vicinato si trova pubblicamente ogni primo giovedì del mese alle ore 21:00 presso il Salone Garibaldi (l'ex asilo in piazza IV Novembre 2) per una riunione operativa aperta a tutti, nella quale si condividono le esperienze, ci si scambiano consigli e opinioni e ci si accorda su aspetti pratici relativi al gruppo del Controllo di Vicinato.

Per aderire al Controllo di Vicinato potete contattare il coordinatore, Alessandro Porro, o rivolgervi in Comune all'ufficio segreteria (02 96 94 12 32) che potrà fornirvi i recapiti e le modalità per mettervi in contatto col referente.


_____________________________

CHE COS'E' IL CONTROLLO DI VICINATO - PERCHE' E' UTILE ADERIRE

Il Controllo di Vicinato mira a ricreare la rete di controllo e di conoscenza tipica di una comunità. E' una rete che anni fa esisteva naturalmente in tutti i paesi e che negli ultimi decenni è andata scomparendo.
Quando all'interno della comunità ci si conosce reciprocamente, e si ha la conoscenza del proprio quartiere e dei suoi abitanti, i movimenti di estranei vengono notati e non passano inosservati.
Tanti occhi vigilano sul quartiere, notando e segnalando agli altri componenti della rete di controllo di vicinato eventuali situazioni sospette o addirittura gli episodi criminosi.

Nessuno si sostituisce alle forze dell'ordine, a cui spetta intervenire. I gruppi di controllo del vicinato fanno riferimento ad un coordinatore, che nei casi sospetti e nelle anomalie riscontrate sul territorio ha la possibilità di interfacciarsi come punto di riferimento con le forze dell'ordine, catalizzando più informazioni utili e evitando falsi allarmi, ferma restando la possibilità per i cittadini di chiamare direttamente le forze dell'ordine nei casi di necessità.
Un insieme di piccole attenzioni fa sì che i molti occhi di chi abita il quartiere siano un deterrente utile per scoraggiare i furti.
Affinché il controllo di vicinato sia operativo e produca i suoi frutti, occorre l’adesione dei singoli cittadini, che decidano di mettersi in rete.
Per questo vi chiediamo di iscrivervi numerosi.